Debbo dirvi, amici miei, che la prima puntata della serie ha riscosso un successo a dir poco inaspettato: secondo i miei dati, infatti, le persone che si sono cimentate nel quiz su Luca Volontè sono state 2175.
Solo quindici di voi, tuttavia, mi hanno scritto nei commenti il punteggio ottenuto: vi ricordo che sto tenendo i conti (tra qualche puntata pubblicherò una classifica provvisoria), che siete sempre in tempo a rispondere anche ai quiz precedenti e a scrivermi il vostro risultato nei commenti, e che il vincitore finale avrà diritto a un libro scelto da me.
Quanto alla puntata di oggi, il protagonista è un altro pezzo da novanta: vi lascio in compagnia delle sue perle, con la raccomandazione di scrivermi il vostro punteggio in calce per partecipare all’assegnazione del premio finale.
Che altro dire? Giocate, giocate, giocate.
Ma a qualche centimetro dallo schermo, non si sa mai: questo è uno che si incazza di brutto…

<a href=”http://www.mystudiyo.com/act67155/mini/go/calderoli,_che_passione!”>Calderoli, che passione!</a>

Advertisements

«I quattro intolleranti fascisti della Sapienza finalmente sono stati zittiti da una marea umana». (Roberto Calderoli)

«E’ stata una lectio magistralis in nome della libertà di espressione ed un insegnamento contro l’intolleranza per la ricerca della verità». (Mario Borghezio)

Le chimere segrete

September 7, 2007

Sarete tutti informati delle roventi polemiche che sono infuriate dopo la decisione del governo britannico di autorizzare la produzione di embrioni ibridi per la ricerca scientifica.
Il vero scoop, però, è che le cosiddette “chimere”, in realtà, erano state già prodotte anche in Italia: Metilparaben, a rischio della propria vita, si è introdotto nel laboratorio segreto nel quale quegli esseri sono nascosti, li ha filmati e ora li mette a disposizione dei propri lettori sul blog.
Debbo avvertirvi che la visione dei filmati che seguono è sconsigliata alle persone facilmente impressionabili, ai bambini e ai cardiopatici: siete stati avvertiti, proseguite a vostro rischio e pericolo.

LA CHIMERA FASSETTI
Fu il primo esperimento, derivante dalla necessità di coniugare il costituendo Partito Democratico con le istanze integraliste espresse dall’ala cattolica della coalizione. E’ una creatura introversa, dedita all’automortificazione e apparentemente mite. Attenzione, però: al momento opportuno sa trasformarsi in una belva senza pietà.

LA CHIMERA SELVOLONTE’
La nascita di questa creatura segnò il primo, evidente insuccesso degli esperimenti: non era neanche nata che iniziò a blaterare cose senza senso, tanto che si fu costretti a portarla d’urgenza in televisione con un’ambulanza. Le sue condizioni sono tuttora drammatiche: sragiona e lancia anatemi su chiunque le si avvicini.

LA CHIMERA GIOVAROLI
Fu la prima chimera ad essere prodotta per scopi bellici: ferocissima e completamente priva di intelligenza, viene tenuta legata al muro con un collare d’acciaio e sedata continuamente. Ha gli occhi costantemente iniettati di sangue, le vene del collo gonfie, i muscoli sempre pronti al combattimento. Fate attenzione, quando vi avvicinate: ringhia, sbava e balbetta parole confuse.


Tornato da Bruxelles, mi precipito a verificare i risultati del concorso lanciato prima della mia partenza.
Ebbene, dopo la bellezza di 342 voti (non sono mica pochi, 342 voti, eh? Grazie a tutti!) sono felice di proclamare vincitore del concorso l’ineffabile Roberto Calderoli, autore della frase:

Se ancora non si è capito, essere culattoni è un peccato capitale“.

Se avete qualche idea sul premio da consegnare al vincitore, e sulle modalità di tale consegna, vi prego di lasciarli scritti qua sotto.
Io, da parte mia, mi limito a segnalare che tra i commenti al precedente post ho trovato una perla ad opera di tale Al, il quale si premura di comunicarci:

Siete fautori della diversità e poi vi arroccate in un mondo omo“.

Che debbo dirvi, si vede che le grandi frasi sono come le ciliege: una tira l’altra.
Saluti.

Corsi e ricorsi

May 16, 2007

L’han giurato, li ho visti in Pontida,
convenuti dal monte e dal piano.
L’han giurato e si strinser la mano
cittadini di venti città.

Da Repubblica:

Betori: «Aborto, eutanasia e coppie gay come le truppe di Federico il Barbarossa».

Da Wikipedia:

E proprio mentre, aggregatesi le truppe di rinforzo, Federico aveva appena ripreso la marcia verso sud, l’imperatore venne travolto a Legnano, il 29 maggio 1176, dall’esercito della Lega, incappando in una disastrosa sconfitta, per la quale massimi artefici furono, non a caso, i milanesi, che, suddivisi in due compagnie, quella del Carroccio e quella della Morte, impedirono che si convertisse in fuga precipitosa il primo ripiegamento cui la cavalleria tedesca aveva costretto parte dell’esercito lombardo, dopodiché spinsero quest’ultimo al decisivo contrassalto.

Dalla Stampa:

Calderoli: «W la famiglia abbasso i culattoni».

E’ proprio vero, la storia non fa che ripetersi…

Questa terra ch’ei calca insolente,
questa terra ei morda caduto;
a lei volga l’estremo saluto,
e sia il lagno dell’uomo che muor. (*)


(*) Giovanni Berchet, “Il giuramento di Pontida”.

Scudi naturali

May 13, 2007

Roberto Calderoli commenta il successo del Family Day:

«Ieri Adamo ed Eva hanno battuto Adamo e Giuseppe con un netto e indiscutibile 6-0. Fassino e il Palazzo hanno un bel dire sul dover rispettare le due piazze di ieri, ma non hanno capito che di piazza ieri pomeriggio c’è ne è stata una sola, perché per fortuna i normali sono la stragrande maggioranza nel Paese mentre i diversi un’esigua minoranza. Una minoranza sostenuta solo da un governo fuori dal tempo, forse l’unico a coprire la scandalosità del loro gay pride. Un Governo che ieri ha subito un pesante cappotto. W la famiglia abbasso i culattoni».

Davanti al palco di San Giovanni, mi dicono, c’era una fila di bambini da fare impressione.
Avete presenti gli scudi umani?

Omofobia profetica

April 5, 2007

«L’etica c’entra fino ad un certo punto: i Dico, l’omosessualità, non sono soltanto contro l’etica ma anche contro natura, e quindi destinati all’estinzione». (Roberto Calderoli, 1° aprile 2007)

Aforismi omofobi

April 1, 2007


«Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio». (Abraham Lincoln)

«Se ancora non si è capito, essere culattoni è un peccato capitale». (Roberto Calderoli)