Meglio malata che troia

March 2, 2008

Da Affari Italiani:

Medicina/ Tumore alla bocca? Mezzo mln di casi all’anno. Tra le cause il sesso orale.
A sostenerlo è un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins University.
I casi di tumore alla bocca e alla gola trasmessi con il sesso orale dal papilloma virus sono aumentati negli ultimi 30 anni a causa della liberalizzazione dei costumi sessuali.
(…)
Il numero di tumori alla lingua, alla bocca e alla gola presi tramite la trasmissione sessuale del papilloma virus umano (Hpv), potrebbero essere anche la causa dell’aumento di circa un terzo dei casi di cancro alla cervice uterina nelle donne dal 1973 al 2004.
(…)
L’incremento registrato è risultato maggiore tra i giovani maschi bianchi. L’ipotesi dei ricercatori è che questo gruppo di individui pratichi più sesso orale rispetto ai giorvani di 20 anni fa. Secondo gli esperti sarebbe necessario l’utilizzo anche da parte dei ragazzi del vaccino contro l’Hpv.

Ottima indicazione.
Peccato, però, che in Italia un gruppo di medici (badate, ho scritto medici, non cardinali, vescovi, preti, chierici, santoni, sciamani, ma medici) abbia recentemente prodotto un documento nel quale si condanna l’uso del vaccino contro il virus dell’Hpv nei giovanissimi, rilevando che “quando sono coinvolte ragazzine minorenni, abbiamo a che fare con persone i cui valori morali sono in formazione”, e concludendo quindi che la vaccinazione potrebbe comportare “ulteriori cadute di valori e il rafforzamento di una comune accettazione da parte dell’opinione pubblica dei comportamenti sessuali promiscui”.
Io, purtroppo, soffro di buona memoria.
Non posso fare a meno di ricordare, quindi, che correva l’anno 1824, allorché Papa Leone XII scagliava il suo anatema contro il vaccino per il vaiolo:

«Chiunque procede alla vaccinazione cessa di essere figlio di Dio: il vaiolo è un castigo voluto da Dio, la vaccinazione è una sfida contro il Cielo».

Non è cambiato nulla, dite?
Mica vero. Le cose si sono evolute, eccome: duecento anni fa ci volevano le maledizioni di un papa, per ammazzare la gente.
Adesso, al suo posto, ci pensano direttamente i medici.
Non è un bel progresso?