Militia Ducis

September 12, 2008

AUDACIA:

VILE:

BLITZ:

ONORE:

INFAME:

Già in relazione ai contenuti c’erano ben pochi dubbi, ma a quanto pare anche il vocabolario è pressoché perfetto.
Non voglio mettermi a discutere, per carità: se lo dicono loro, di essere guerrieri di Cristo, sarà anche vero; solo mi era sfuggito il fatto che Cristo fosse un fascista.
Lo vedi come va a finire, se uno non si informa?

Advertisements

Inaudite convergenze

September 10, 2008

Dal sito di Luca Volontè:

La Russa semplicemente sbaglia. Dispiace che il Ministro della Difesa, non un comune cittadino né parlamentare, non sappia distinguere gli onori dovuti a coloro che combatterono contro i nazi-fascisti e chi invece fino alla fine rimase nella Rsi.

C’è poco da fare: La Russa è magistralmente riuscito nella missione impossibile di farmi scrivere che, per una volta, sono d’accordo con Volontè.
Grammatica e sintassi a parte, s’intende.
Che dite, me ne farò una ragione?

Terapia omofoba

September 9, 2008

Dal Corriere.it:

Una coppia omosessuale è stata aggredita a Roma da una decina di giovani mentre, mano nella mano, stava passeggiando nel pressi del Colosseo, dove c’è il primo locale gay della capitale, il Coming Out.

Monsignor Elio Sgreccia, poco prima dello scorso Natale:

Chi ha particolari tendenze sessuali, come gli omosessuali, va aiutato con terapie adeguate.

Specialmente dopo che lo hanno picchiato in dieci.

«Dietro l’aggressione non c’è alcun riferimento ideologico». (Gianfranco Fini)

A seguire, una simpatica canzoncina non ideologica.

Mamma, non piangere

April 28, 2008

Get the YouTube Playlist widget and many other great free widgets at Widgetbox!

Esempio fascista

April 23, 2008

Lo sapete tutti, come la penso.
Sta di fatto, però, che Paola Breda ha rifiutato di curarsi il cancro per far nascere suo figlio: il che equivale a dire che ha fatto una scelta libera.
Uno striscione da ventennio, onestamente, non se lo meritava.

Giancarlo Gentilini, vicesindaco di Treviso, dopo le elezioni:

Questa amministrazione va verso il ventennio leghista, e voi capite che il ventennio è una cosa che mi ricorda il passato, la maschia gioventù che lavorava, faceva il suo dovere e obbediva alle leggi.

Capiamo, prosindaco. Eccome, se capiamo…

Pitch Black

April 18, 2008

Roma, 17 apr. (Adnkronos/Ign) – Un folto gruppo di ragazzi di età compresa tra i 20 e i 25 anni ha fatto irruzione, nella serata, nella sede del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli in via Efeso 2/a, mettendo a soqquadro l’ingresso dell’associazione, rovesciando scrivanie, estintori, divano, quadri e il materiale informativo dell’Associazione. Solo grazie all’intervento dei soci presenti al primo piano, i vandali si sono allontananti gridando improperi come “froci di merda” e inneggiando al Duce e ai campi di sterminio.

Pronto, Ale?

March 31, 2008

«Pronto, Ale? Sono Barbara».
«Ciao, bellezza, come stai?»
«Bene, grazie, e tu?»
«Diciamo che me la cavo, dai. Che mi racconti?»
«Hai due minuti? Volevo parlarti di una cosa, magari ne tiri fuori un post».
«Spara, sono tutt’orecchi».
«Ecco, ho qua davanti il sito di Zenit…»
«Azz! Non dirmi che hai sgamato una notizia succulenta su Zenit prima di me…»
«Be’, se ancora non hai scritto niente, presumo proprio di sì».
«Si vede che sto invecchiando… Allora, che dicono stavolta?»
«Guarda, roba da restare di sasso. C’è un articolo su Pio XII che grida vendetta».
«Dimmi un po’…»
«Ma niente, ti risparmio la solita tiritera: stavolta basta il titolo».
«Cioè?»
«Cioè dicono che il buon Pacelli fu uno strenuo difensore della vita umana, in quanto si oppose all’aborto con incrollabile dedizione».
«Mmm aspetta, aspetta…»
«Ma dico io, ti rendi conto? Ma come, uno che ha benedetto i gagliardetti dei fascisti, che ha fatto finta di non vedere le deportazioni degli ebrei, un difensore della vita? Io trasecolo, guarda…»
«Barbie? Frena un attimo…»
«Come, frena?»
«Eh sì, frena: mi sa che stavolta i nostri amici hanno ragione».
«Stai scherzando, vero?»
«Per niente. L’avevo letta anch’io, ‘sta cosa, e volevo scriverci un post, ma poi, riflettendoci, ho dovuto rinunciare. Ripeto, hanno ragione loro».
«Questa adesso me la spieghi, eh?»
«Sinteticamente, che vado di corsa. Allora, supponi di metterti nell’ottica di chi ritiene che l’aborto sia un male assoluto, ok?»
«E mettiamoci nell’ottica… Vai avanti».
«Bene. Ora dimmi qual è, a tuo modo di vedere, il metodo più efficace per evitare che le donne abortiscano».
«Mah, la contraccezione, direi…»
«Bingo. E qual è il metodo contraccettivo più sicuro?»
«Be’, il preservativo e la pillola, a quanto ne so…»
«Sbagliato. Il metodo più sicuro è senz’altro la mancata fecondazione: il che equivale a dire, astenersi dal trombare».
«Ah vabbe’, se la metti così…»
«Non è che la metto così: è così».
«E quindi?»
«E quindi, a te pare che uno che viene preso e deportato in un campo di sterminio, nel quale presumibilmente creperà di stenti, oppure soffocato in una camera a gas, o alternativamente giustiziato con un colpo alla nuca dal primo scemo cha passa, abbia la minima fantasia di trombare?»
«Non direi…»
«Ecco. Sono venti milioni di trombanti in meno, vuoi mettere?»
«In effetti…»
«Ora ti saluto che ho un cliente. Bacione».
«Ciao Ale».
«Ah, Barbie?»
«Sì?»
«Ci sarebbero anche i settanta milioni schiattati in guerra, tutti maschi pieni di spermatozoi. Aggiungi pure quelli, già che ci sei…»
«Aho, se vai avanti così finisce che lo fanno santo…»
«Aspetta, e vedrai».

Giuseppe Ciarrapico:

«Il fascismo mi ha dato sofferenze e gioie ma non l’ho mai rinnegato. (…) Al tempo stesso ho sempre espresso la mia netta riprovazione e condanna, qualunque sia stata, per la perdita della democrazia e ancora di più per le discriminazioni razziali».

Metilparaben:

«Il calcio mi ha dato sofferenze e gioie ma non l’ho mai rinnegato. (…) Al tempo stesso ho sempre espresso la mia netta riprovazione e condanna, qualunque sia stata, per gli sport in cui ventidue uomini in calzoncini corrono su un terreno erboso e ancora di più per i giochi nei quali viene usata una palla di forma sferica».