Bentornato

February 29, 2008

Sulla Luna, per piacere,
non mandate un generale:
ne farebbe una caserma
con la tromba e il caporale.

Non mandateci un banchiere
sul satellite d’argento,
o lo mette in cassaforte
per mostrarlo a pagamento.

Non mandateci un ministro
col suo seguito di uscieri:
empirebbe di scartoffie
i lunatici crateri.

Ha da essere un poeta
sulla Luna ad allunare:
con la testa nella Luna
lui da un pezzo ci sa stare…

A sognar i più bei sogniè da un pezzo abituato:
sa sperare l’impossibile
anche quando è disperato.

Or che i sogni e le speranze
si fan veri come fiori,
sulla Luna e sulla Terra
fate largo ai sognatori!

G. Rodari
Per un buon ritorno a casa.
Cla
Advertisements

* in nome alla par condicio

February 29, 2008

Io adoro Paola Binetti.
http://desaparecidos.ilcannocchiale.it

.

February 29, 2008

se si mettono vicine le foto di bush e di ahmadinejad si noterà una certa somiglianza: sono gli occhi, così vicini, e così lontani dal mondo altro, occhi di sonnambuli un po’ febbricitanti che a volte fanno pensare allo stolido, al visionario senza luce, all’autistico affaticato per troppa pigrizia. la sua ossessione per israele ricorda quella di hitler; le sue parole, in cui crede ma che usa come provocazione, fanno pensare a quei tizi che di notte in camera (anche mentre chattano magari) si raccontano le cose da soli e si applaudono, arresi al loro sonnambulismo. c’è un fatto: ahmadinejad avrà presto un dito sul pulsante di una bomba nucleare. è vero, bush ce l’ha da tempo, ma in u.s.a. le cose funzionano in altro modo che in iran, anche se c’è comunque da essere preoccupati. non so se il mondo finirà con una guerra nucleare o piuttosto una catastrofe naturale: alla fine credo siano la stessa cosa. che cosa si potrà rimpiangere oltre a bach, a shakespeare e al cinema dei coen? ogni iraniano che ha votato per ahmadinejad è responsabile quanto lui. allo stesso modo è responsabile chi fa il saluto fascista in uno stadio, o chi sostiene di voler difendere la vita ad ogni costo (vedi legge 194) muovendosi circonfuso del bagliore delle sue stesse nebulose parole non sapendo quello che dice. i sognatori sono la vera tara del mondo. non per il voto ad ahmadinejad ma perché alla radice del devastante metastatico male c’è un cretino con gli occhi vicini, e lontani. credo che anche la binetti, mi pare di sì, abbia gli occhi vicini.

adlimina (grazie a rip)

Il titolare del blog sarà assente fino a venerdì: nel frattempo, chiede ai suoi lettori di regalargli un post mettendolo direttamente qua dentro. Si veda la colonna qua a destra per istruzioni e dettagli. I vostri post appariranno nel consueto ordine cronologico decrescente sotto questo disclaimer.
Vi prego di segnalare nei commenti a questo post eventuali malfunzionamenti o difficoltà (potrebbe darsi che il sistema si blocchi per l’alto numero di accessi attraverso lo stesso account): in tal caso un angelo (o un demonio, chissà) provvederà a risolvere la cosa cambiando il nome utente da inserire per l’accesso.
Grazie a tutti.

Padre: “E tu ci credi alla religione?”

Figlio: “Be’, diciamo che quando muoio e vado in paradiso lo chiedo al bisnonno,
se siamo davvero in paradiso o è solo un sogno; però c’è un problema”.

Padre: “Quale?”

Figlio: “Che non so se lo riconosco, perché in paradiso si ringiovanisce tutti un pochino”.

Padre: “Ma tu sei sicuro di questa cosa?”

Figlio: “Ma sii, lo sanno tutti, è ovvio no?”

Padre: “Be’, per il nonno non sarà un problema: da giovane era quasi uguale”.

Figlio: “Ma come lo sai, che non eri ancora nato?”

Padre: “Dai, ci sono le foto”.

Figlio: “Allora facciamo così: un po’ prima di morire controllo tutte le foto, così ce le ho presente”.

da Weissbach

Al posto della Berté

February 28, 2008


Potrebbe seriamente vincere Sanremo, altro che Frankie Hi-NRG!

Lameduck

Cur sponse velentur

February 28, 2008

Quod femine, dum maritantur, velantur, scilicet ut noverint semper se viris suis esse subiectas et humiles. (dal Decretum di Ivo di Chartres)

Ovvero: nel matrimonio cattolico la donna indossa il velo “perché sappia di dover essere sempre umile e sottomessa al proprio uomo.”

Se obiettaste che dal 1100 ad oggi la morale familiare nella Chiesa Cattolica si deve essere evoluta, Papa Benedetto XVI dovrebbe rispondervi che il concetto di evoluzione nell’etica è sbagliato: il relativismo è il male del secolo, quindi la morale nella famiglia naturale non può e non deve cambiare…
E voi, donne, state al vostro posto.

klochov

Il “supercommissario” Gianni De Gennaro va a discutere del problema rifiuti con il cardinale Sepe.

Il cardinale Sepe ha già provato, in una seduta “straordinaria”, a far sciogliere il sangue di San Gennaro, convinto che se questo fosse successo, Napoli e provincia sarebbero riemerse dalle montagne di rifiuti.

Uno “stargate”, si sarebbe aperto creando un istantaneo collegamento spazio temporale con le “sfere celesti” e avrebbe inglobato le tonnellate di rifiuti che, dopo pochi attimi, sarebbero stati restituiti riciclati.

Allora Sepe avrebbe riposto l’ampolla con il sangue del santo e si sarebbe celebrato un giubileo lungo una vita.

San Gennaro avrebbe registrato così tanti nuovi elettori che si sarebbe assicurato per l’eternità il ministero celeste all’ambiente, e tanti nuovi soldati si sarebbero arruolati nell’esercito di santa madre chiesa, chiamata a “pulire” non più solo “anime sporche“, ma anche strade con monnezza.

Ma il santo, persona seria e, probabilmente, seccato del fatto che deve sottoporsi a salassi continui per sollazzare feticisti haemophili, non ha risposto all’appello.

Per cui, non riuscendo con San Gennaro, Sepe ci prova con De Gennaro.

De Gennaro, di rimando, solerte risponde all’appello e si reca nella curia a discutere di rifiuti e a preparare un esercito di sacerdoti, noti pastori di pecorelle smarrite pronte ad obbedire agli ordini.E pare anche che la cosa funzioni! Ma guarda!

Non ci sono riusciti leggi, decine di commissariati, decine e decine di milioni spesi a vuoto, a convincere la gente a “differenziare”.

Inefficace anche l’azione di tenaci ambientalisti e solerti imbonitori mediatici.Ora scende in campo Sepe che coinvolge parroci e fedeli e (udite, udite!) riesce ad ottenere anche garanzie dall’Asia, l’azienda di igiene urbana che doveva fornire i bidoni e garantire la raccolta.

Operazione, quest’ultima, disattesa da anni e che adesso, grazie alla “santa alleanza”, pare si accinga a partire.

Ci lascia perplessi non tanto l’intervento di Sepe in questa questione, ma quanto il fatto che De Gennaro, generale che ha a disposizione risorse umane ed economiche illimitate, vada da Sepe per (cito testualmente) : “ discutere con Sepe lo stato della crisi …per approntare insieme al cardinale eventuali ulteriori misure ed iniziative finalizzate al superamento della crisi attuale e soprattutto relative alla diffusione di una differente coscienza civica fra i partenopei”.

Meditate gente…meditate!!!

Eleonora Gitto
http://www.elegitto.blog.kataweb.it
gitto.eleonora@gmail.com

Il blog è antiveritativo

February 28, 2008

Giuliano Ferrara muore e in quanto ateo va all’inferno. Si mette in fila all’accettazione per essere smistato, e dopo qualche minuto è il suo turno.
Minosse lo guarda mezzo secondo e fa – “Golosi, terzo cerchio”.
– “Aspetti!” – risponde Ferrara – “sono così perché ho la sindrome di Klinefelter!”
– “Falsari, ottavo cerchio, decima bolgia” – dice Minosse.
– “No, un attimo! Ho proposto la moratoria sull’aborto! Ho sempre dato ragione al papa, gli ho baciato la mano!”
– “Ruffiani, prima bolgia”.
– “Aspetti, discutiamone!”
– “E’ sua l’espressione «futilità delle opinioni a confronto»?”
– “Bè, sì, ma…”
– “Ipocriti, sesta bolgia”.

Aioros

Ho il sospetto che sia l’unico caso in cui i cattolici non trovino ragioni per opporsi ad una cristianissima forma di eutanasia…..