Come in ogni concorso che si rispetti, i pezzi da novanta arrivano alla fine. Il protagonista di oggi è uno di quelli che hanno fatto, nel bene e nel male, la fortuna dei blogger: non ci fosse stato lui a scagliarsi contro la Legge 40, a criminalizzare l’aborto, a maledire l’eutanasia, a censurare gli omosessuali, a proibire pillole, preservativi e sesso sicuro, molti di noi si sarebbero messi a scrivere di sport.
Vi lascio alle sue dichiarazioni, gente, avvertendovi che per azzeccarle sarà bene abbandonare l’immedesimazione con i leghisti degli ultimi quiz, ed assumere un atteggiamento di ben diversa gravità. Insomma, siate solenni e ieratici e non potrete sbagliarvi.
Come sempre vi invito, se non lo avete già fatto, a cimentarvi con i quiz precedenti (che trovate a questo link) e a scrivere il punteggio ottenuto nei commenti (altrimenti, lo ricordo non vale), ripetendo ancora una volta che il premio finale per il vincitore sarà un libro scelto da me.
Che altro dirvi? Giocate, giocate, giocate.
E state attenti, ché a partire da questa puntata si rischia la scomunica…

Ruini, my dear

Advertisements

Hard Discount

January 30, 2008

Camillo Ruini fissa il prezzo (stracciato) della libertà di scelta delle donne.
D’altra parte siamo in periodo di saldi…

Think

January 29, 2008

Chi ha visto Otto e Mezzo di ieri avrà avuto modo di apprezzare il clima di concordia, pacatezza e serenità di cui Ferrara ha saputo pervadere la trasmissione.
Ebbene, in cotanta gaiezza poteva forse mancare un simpatico momento musicale con una star internazionale di livello assoluto?
Questo, gente, è il documento esclusivo di quel momento, tuttora inedito; perciò accendete le casse, ancheggiate con letizia e date retta al Vicario del Papa: fatelo, un sorriso.
Eccheccazzo, d’altra parte ne avete ben donde, no?

Buona la prima

January 22, 2008

Si raccomanda di guardare il video prima di leggere il post.
Saluti.

Camillo Ruini, 17 gennaio 2008:

«Per di più, proprio questo triste episodio darà un forte contributo a comprendere che attaccare questo Papa non è giusto e neppure opportuno».

Clemente Mastella, 21 gennaio 2008:

«Per noi è un’esperienza finita, voteremo contro la fiducia. Si vada alle elezioni».

Roberto Calderoli, 21 gennaio 2008:

«Resta il fatto che, comunque, quella di Prodi e del suo governo non sembra tanto una sfiducia quanto una scomunica, una scomunica che sa tanto di Sapienza: del resto, si sa, con i santi non si scherza».

Per una più compiuta esegesi delle due righe che seguono, consiglio di leggerle (e di rileggerle) dopo aver premuto il tasto Play.
Saluti.

«Per di più, proprio questo triste episodio darà un forte contributo a comprendere che attaccare questo Papa non è giusto e neppure opportuno». (Camillo Ruini, 17 gennaio 2008)


name=”movie”/>

Nothing like the Nun

October 23, 2007

Spero di farLe cosa gradita, Eminenza, segnalandoLe che da queste parti non ci si limita a raccogliere le Sue esortazioni, ma addirittura ci si premura di precederle.
Suo in Cristo.
Metilparaben.

Incapacità intermittente

September 5, 2007

Dal Corriere.it:

Ruini ha spiegato di non aver avuto scelta nel negare i funerali religiosi a Piergiorgio Welby. «Sono io personalmente che ho preso quella decisione – ha ricordato Ruini – per un motivo di ordine logico, dispiaceva anche a me dire no. Sapevo quanti strali mi avrebbe attirato, quanto disagio potevo creare, e soprattutto che avrei aggiunto sofferenza alle persone a lui legate: questo soprattutto mi ha addolorato però ho pensato che non c’erano scelte». Il cardinale ha ricordato che per la Chiesa «il suicidio è intrinsecamente negativo» ma che oggi tende a concedere il funerale religioso ai suicidi presupponendo che sia mancata «la piena avvertenza e il deliberato consenso» perché la persona era «turbata psichicamente». «Nel caso di Welby – ha spiegato il porporato – era molto difficile, del tutto arbitrario e anche irrispettoso verso di lui dire questo». Questo perchè il paziente aveva più volte manifestato proprio il desiderio di morire.

Temo di non aver capito bene: Ruini afferma di aver negato i funerali religiosi a Piero Welby perché la sua scelta non era riconducibile ad una momentanea depressione, ma costituiva invece un intendimento assunto consapevolmente ed espresso pubblicamente.
Se non ricordo male, tuttavia, erano proprio quelli del fronte cattolico, prima che Piero morisse, a stracciarsi le vesti blaterando che la sua decisione, apparentemente lucida, doveva in realtà considerarsi il frutto della disperazione legata alla malattia che lo affliggeva: e proprio in base a quell’ipotesi sostenevano che non dovesse essere assecondato nella scelta di porre fine alla propria vita, ma piuttosto assistito e aiutato a superare il momento di depressione che lo affliggeva.
Bisogna forse dedurre che Piergiorgio Welby fosse incapace di intendere e volere quando si cercava di lasciarlo attaccato al respiratore, e che abbia riacquistato improvvisamente le sue piene facoltà quando si è trattato di negargli il funerale?
Oppure la verità è che Ruini e i suoi sodali, una volta tanto, farebbero bene a decidersi?

Mailing clericale

March 18, 2007

Da ieri sera, nelle parrocchie di Roma e di Firenze (cioè, fisicamente, all’interno degli edifici di culto situati nel territorio della Repubblica, per i quali il Vaticano non paga l’ICI), verranno distribuiti dei volantini (la cui pubblicazione è probabilmente finanziata con qualche residuo non ancora speso dell’otto per mille ricevuto dallo stesso Vaticano senza che la maggior parte dei sovventori sappiano che glielo stanno destinando) a difesa dell’istituto familiare, in contrapposizione alla paventata normativa sui Di.Co.
In sostanza, si tratta di un’attività di propaganda contro un disegno di legge in discussione nel Parlamento di uno Stato estero, effettuata nel territorio di quello stesso Stato e da quest’ultimo finanziata.

Forse ha proprio ragione, chi nega che il Vaticano eserciti un’ingerenza nella vita politica italiana: questa, a onor del vero, assomiglia molto di più a un’occupazione.

Saggezza popolare

March 7, 2007

Com’era quella storia della padella e della brace?

Risultanze

March 4, 2007

Camillo Ruini sulle unioni di fatto, oggi: «Da quanto risulta ai sacerdoti che hanno ogni giorno a che fare con loro, queste coppie non chiedono forme diverse dal matrimonio».

Carlo Giovanardi sull’eutanasia clandestina, quattro mesi fa: «Ho piacere che il Vicepresidente del Consiglio (Francesco Rutelli, n.d.r.) abbia detto che, comunque, al Ministero della salute non risulta in Italia alcun caso concreto di applicazione dell’eutanasia».

A me, personalmente, risulta che le cose esistono a prescindere da ciò che risulti a chi finge di ignorarle: mi punge vaghezza, peraltro, che sia una risultanza assai più esatta delle loro.