Buonanotte

April 30, 2008

Il mio amico è un coglione.
Non che non sia mio amico, intendiamoci: però, come ripeto, è un coglione, e non credo di poterci fare granché.
Così, come talora mi tocca fare, mi alzo prima che finisca di parlare; con una certa flemma, per la verità, ché l’imbarazzo di dover dire che me ne vado s’è dileguato senza dare notizie già da qualche anno.
Il fatto dev’essere che sto invecchiando: una volta ero stufo di stare a sentire certe stronzate; poi, fatalmente, è arrivato il momento in cui mi sono stufato perfino di essere stufo.
Così, mi alzo e basta. Nei casi più fortunati ho la presenza di spirito di prendere le sigarette che ho poggiato da qualche parte, prima di andarmene, e di mettermele in tasca; se mi dice male, invece,va a finire che me le dimentico dove sono, con la fastidiosa conseguenza di dover passare da un distributore prima di arrivare a casa.
Sta di fatto che non legge i blog, il mio amico; e comunque, di questo sono ragionevolmente sicuro, non legge il mio.
Ragion per cui gli resta la soddisfazione di non dover sapere mai quanto fastidio mi sia costato sedermi a quel tavolo, oltre al sollievo di ignorare quanto sia stata trascurabile, in confronto, la fatica necessaria per alzarmi.
Non sarò certo io a raccontarglielo, evidentemente, giacché la cosa implicherebbe inevitabilmente la necessità di rimettermi seduto; il che è decisamente fuori discussione.
Meglio per lui.
A me, se debbo essere sincero, del mio amico resta poco e niente.
A parte, s’intende, il pacchetto di Lucky Strike mezzo pieno che stavolta mi sono ricordato di raccogliere e mettere in tasca.
Però, avendo letto Conrad con una certa attenzione, è già qualcosa.

Advertisements

Idiozia delle Entrate

April 30, 2008

Nel frattempo quelli come me, che hanno la sventura di fare i commercialisti e avrebbero bisogno di accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate (ovviamente intasato da fare schifo) per scaricare una cazzo di circolare, ottengono questa simpatica schermata:


Indipendentemente dal merito: aprire un sito a parte no, eh?

A volte subentrano

April 30, 2008

Casse accese, amici miei: è un momento da festeggiare a tempo di musica.

Flash movies are fun to make at Toufee.com

Quante volte, figliolo?

April 30, 2008

Dal Catechismo della Chiesa Cattolica:

2352. Per masturbazione si deve intendere l’eccitazione volontaria degli organi genitali, al fine di trarne un piacere venereo. Sia il Magistero della Chiesa – nella linea di una tradizione costante – sia il senso morale dei fedeli hanno affermato senza esitazione che la masturbazione è un atto intrinsecamente e gravemente disordinato.

Dal sito dell’AdnKronos:

La masturbazione riduce il rischio di sviluppare il cancro alla prostata. E’ quanto emerge da uno studio di ricercatori del Cancer Council Victoria di Melbourne (Australia), che hanno arruolato mille uomini con questo problema e 1.250 sani, intervistandoli sulle loro abitudini sessuali. I benefici maggiori si ottengono soprattutto se le eiaculazioni più frequenti sono avvenute fra i 20 e i 50 anni d’età.

Dalle “Considerazioni circa i progetti di riconoscimento legale delle unioni tra persone omosessuali“, a cura della Congregazione per la Dottrina per la Fede:

Come dimostra l’esperienza, l’assenza della bipolarità sessuale crea ostacoli allo sviluppo normale dei bambini eventualmente inseriti all’interno di queste unioni. Ad essi manca l’esperienza della maternità o della paternità. Inserire dei bambini nelle unioni omosessuali per mezzo dell’adozione significa di fatto fare violenza a questi bambini nel senso che ci si approfitta del loro stato di debolezza per introdurli in ambienti che non favoriscono il loro pieno sviluppo umano.

Dal sito dell’ANSA:

NEW YORK, 28 APR – Una bimba americana è morta di diabete mentre i genitori pregavano per il miracolo senza rivolgersi ai medici. Dale e Leilani Neumann, questi i nomi della coppia che ha negato le cure alla figlia, sono stati incriminati per omicidio colposo. I Neumann credono alla lettera della Bibbia e sono convinti che le guarigioni vengano solo da Dio, come ha testimoniato la madre della bimba morta. Madeline non era mai stata visitata da un medico dall’età di 3 anni.

Per gentile concessione del torto. A buon rendere.

Roma, 28 aprile 2008, ore 20:05:

(Adnkronos) – Gianni Alemanno è stato eletto sindaco di Roma con il 53,66 % dei voti al secondo turno delle elezioni comunali della Capitale, secondo i dati definitivi forniti dal Campidoglio. Il candidato del centrosinistra, Francesco Rutelli, ha ottenuto il 46,34 % dei voti.

Roma, 28 aprile 2008, ore 20:33:

(Adnkronos) – ”Nel momento in cui vengo eletto sindaco di Roma dal suffragio degli elettori rivolgo il mio deferente saluto a Lei, Santità, Vescovo di questa città, assicurando piena collaborazione con la comunità cattolica per il bene di tutti i cittadini romani”. Questo è il testo del telegramma inviato dal nuovo sindaco di Roma Gianni Alemanno a Benedetto XVI.

Mamma, non piangere

April 28, 2008

Get the YouTube Playlist widget and many other great free widgets at Widgetbox!

Onanismo di coscienza

April 28, 2008

Bisogna riconoscere che i nostri amici hanno una gran fantasia.
L’ultima trovata consiste nell’aspettare che una minorenne arrivi al pronto soccorso chiedendo la pillola del giorno dopo, e a quel punto divertirsi a negargliela, blaterando che per ottenerla dovrebbe presentarsi accompagnata dal padre.
Si tratta, ovviamente, di una fregnaccia in piena regola; la quale, tuttavia, è generalmente sufficiente a fare in modo che la malcapitata si metta a frignare e a scongiurare, fornendo al sadico di turno materiale in abbondanza per farsi le seghe per una settimana di seguito.
Si dà il caso, però, che non tutte le minorenni siano disponibili a farsi intimidire, e men che meno ad entrare nell’immaginario erotico di un medico ospedaliero qualsiasi; e che una diciassettenne di Francavilla, per niente rassegnata all’idea di lasciarsi mettere i piedi in faccia dall’onanista di turno, faccia un colpo di telefono alla locale cellula dell’Associazione Coscioni, ottenendo il duplice risultato di uscire dall’ospedale con la ricetta che le era dovuta, e di costringere chi gliela negava a soddisfare le proprie fantasie mediante l’acquisto di apposito materiale pornografico.
Oppure ad andarsene a nanna senza la pippa della buonanotte.

Dal sito della Repubblica:
Da Wikipedia:

Gli Ordini mendicanti sono ordini religiosi nati tra l’XII ed il XIII secolo in seno alla Chiesa cattolica ad opera di Domenico di Guzmán, fondatore dell’Ordo Praedicatorum, e Francesco d’Assisi, fondatore dell’Ordo Minorum.

Che sia un problema di violazione del copyright?

Che volete, io continuo a preferire la pornografia tradizionale.