Dal sito di Luca Volontè:

Non che finora l’Ue abbia dimostrato particolare cura e attenzione per chi invece a “salvarsi” (cioè a nascere) c’è riuscito. La diffusione del Prozac, per tener buoni i bambini più vivaci, è sempre più incoraggiata; nelle scuole si propone la masturbazione infantile, nella convinzione di impartire la migliore educazione sessuale possibile.

Capisco.
Negli ambienti cari all’Onorevole Volontè, d’altronde, i discolacci si tengono a bada evocando lo spettro delle fiamme eterne, mentre l’educazione sessuale viene praticata adottando metodi alternativi a quelli attualmente utilizzati nei programmi scolastici; per non parlare di quelli che vogliono strafare e combinano le due cose.
Non c’è confronto, nevvero?

Advertisements

Altro giro, altra lobby

March 3, 2008

Don Gelmini dopo la sua riduzione allo stato laicale:

«Rigetto il concetto del Vaticano come centro religioso: è un centro politico, qualche volta ambiguo e fuorviante».

Strano. Eppure, chissà perché, ero convinto che i birbaccioni fossero gli ebrei, i massoni e i radical chic.
Si vede che sto invecchiando.

Molestie plebiscitarie

September 12, 2007

Praticamente, l’intera lobby massonico-ebraica-radical chic.

I soliti sospetti

August 7, 2007

Ricapitoliamo: prima Don Gelmini afferma che è in atto un complotto della lobby ebraico radical-chic; il giorno dopo si corregge, chiede scusa e se la prende con i massoni; poi arriva Maurizio Ronconi che, per non saper né leggere né scrivere, dice che è colpa della sinistra ampiamente intesa.
Ora, io non vorrei mettervi fretta, ma all’appello mancano (almeno) i radicali, gli omosessuali, i laicisti e i relativisti: vedete di darvi una mossa, che io tra qualche giorno parto.

Update: Darkzero (grazie!) mi segnala che ai laicisti ha pensato il Vescovo Luigi Negri. Forza, sotto a chi tocca, che se vi impegnate chiudiamo la vicenda in giornata.