Una casa discografica chiede un risarcimento di trecento e passa euro a tremilaseicento persone, responsabili di aver scaricato musica in modo illegale, procurandosi illegalmente i loro indirizzi.
Che fenomeni, eh? (*)

(*) Galatea mi fa osservare, non senza un punta di sarcasmo, che nella circostanza il mio punto di vista coincide con quello di Beppe Grillo. Che volete che vi dica, me ne farò una ragione.

Advertisements

Confusionari

March 19, 2007

C’è chi confonde gli effetti tossici della droga con il proibizionismo, e chi confonde la pirateria con il peer-to-peer.

Il che, a occhio e croce, è come dire la stessa cosa.