Philip K. Dick non sarebbe riuscito a immaginare di meglio, nemmeno nel suo giorno più ispirato; tra l’altro, “Zenit” è un nome grandioso per una rivista di fantascienza.
Che ci stiano facendo un pensierino?