Dubbi democratici

April 16, 2007

Silvio Berlusconi sulla mobilitazione anti-Putin:

«La Russia è un Paese che crede nella democrazia, non una democrazia di secondo piano».

Chissà, forse sono io ad avere una visione distorta della politica; forse nel concetto di democrazia “di primo piano” rientrano a pieno titolo gli arresti arbitrari, i rapimenti, le sparizioni, la tortura, la pena di morte, la violazione dei diritti umani.

«C’è in Russia il problema del successore di Putin: lo stesso Putin mi ha detto che se mi fossi presentato, sarei stato sicuramente io».

Ah, ecco.

Advertisements

Dal Corriere del 15 marzo 2007:

Interpellato sulla richiesta di asilo politico avanzata dall’ex ministro ceceno nei confronti dell’Italia, Prodi ha risposto: «Con il presidente russo non abbiamo parlato, ne vengo a conoscenza in questo momento».

Dal Corriere del 28 marzo 2007:

Non ha invece per ora detto nulla Romano Prodi: «Non ho letto la nota della Cei».

Chissà, magari non ha un’edicola sotto casa e gli viene difficile comprare il giornale…