Invasione di campo

October 11, 2007

In estrema sintesi, la vicenda si può riassumere nel modo che segue.
La CEI (Conferenza Episcopale Italiana) controlla il CSI (Centro Sportivo Italiano); il CSI, a sua volta, ha recentemente acquisito la gestione dell’Ancona Calcio, attualmente militante in serie C/1, Girone B.
Stante quanto sopra, preparatevi a sorbirvi una nuova serie di pistolotti, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • difesa della dignità umana del pallone;
  • intangibilità delle partite dal concepimento fino al fischio naturale;
  • immoralità della prevenzione degli infortuni attraverso i parastinchi;
  • condanna della moviola quale strumento scientista e relativista.

Come se non bastasse, ogni volta che la FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) multerà la società perché i suoi tifosi hanno scritto su uno striscione che l’arbitro è un gran figlio di troia, saprete che fine ha fatto una parte del vostro otto per mille.
Buon campionato.

Advertisements