Dopo la bellezza di 52 voti, si chiude il concorso per l’Anonimo d’Oro 2007. Devo dire che è stato un vero e proprio plebiscito: si aggiudica il premio, con il 37% dei voti, l’autore della frase

“Il buon Dio salva tutti,
anche i coglioni come te!”

Qualora il vincitore accetti di comunicarmi un indirizzo valido, sarà mia premura inviargli il premio che gli spetta.
Saluti.
Advertisements

Negli ultimi tempi c’è stata un po’ di maretta, qua sul blog: tra i protagonisti di alcune vivaci discussioni non potevano mancare i cosiddetti “anonimi”, quelli cioè che sono soliti esprimere pareri, opinioni, ma soprattutto insulti, senza prendersi la briga di firmarsi, neanche soltanto col nome di battesimo (in questo caso la parola calza a pennello).
Molti ne parlano male, di questi anonimi, sostenendo che non dichiarare il proprio nome sarebbe un gesto vile; tuttavia (che devo dirvi, sarò un tipo strano) a me in fondo sono simpatici, al punto che avrei deciso di conferire un piccolo riconoscimento al migliore di loro.
Sarete voi, cari lettori, a designare la persona che verrà insignita del premio “Anonimo d’Oro 2007”, votando una tra le loro frasi più significative, da me raccolte in questo sondaggio: sarà mia cura inviare al vincitore un libro (a mia scelta, s’intende, perché il premio l’ho istituito io), a patto, ovviamente, che mi comunichi un indirizzo a cui mandarlo.
Che altro dire? Votate, votate, votate!

<a href=”http://polls.blogflux.com/poll-13894.html”>Take the poll</a><br /><br /><a href=”http://polls.blogflux.com/”>Free Poll by Blog Flux</a>

Proprietà di linguaggio

June 20, 2007

Tre commenti consecutivi sul mio blog da parte di un utente anonimo:

  1. ma perchè ssi così coglione?
  2. ti puoi prendere gli “ok” solo di quell’altro coglione di “swa”
  3. sempre più coglione!!!

Fino ad oggi ero convinto che gli anonimi non si firmassero per viltà, ma di fronte a questo caso debbo ricredermi: il nostro amico, qua, che conosce solo la parola “coglione” e poche altre, il proprio nome non deve ancora aver imparato a scriverlo.
Succede.