Esemplificazioni dell’adagio "disse la vacca al mulo, oggi ti puzza il culo" /22

June 19, 2008

Su Avvenire di oggi Andrea Natali, ginecologo alla Macedonio Melloni di Milano, commenta così l’iniziativa dell’Associazione Luca Coscioni sulla prescrizione della pillola del giorno dopo a chi se l’è vista rifiutare dal servizio pubblico:

Non basta una prescrizione fatta al bar o in un ambulatorio se non si sa chi si ha davanti: non è rispettoso per la persona.

Suggerirei sommessamente al Dottor Natali di fare mente locale sui tanti medici di pronto soccorso che si rifiutano non soltanto di prescrivere la contraccezione d’emergenza, ma perfino di incontrare le donne che la richiedono, affidando all’infermiere di turno, o peggio a un cartello vergato a mano e appeso alla bell’e meglio da qualche parte, l’incombenza di comunicare la propria indisponibilità a chi chiede il loro aiuto.
Dopo questa riflessione, chissà, potremmo anche prendere in considerazione l’idea di discutere su ciò che è rispettoso per la persona e ciò che non lo è.
Saluti.

Advertisements

4 Responses to “Esemplificazioni dell’adagio "disse la vacca al mulo, oggi ti puzza il culo" /22”

  1. DF1989 said

    Il loro concetto di rispetto è: io ti rispetto, però tu devi fare come dico io e ti devi sottomettere. Bah!

  2. astridnausicaa said

    Io suggerirei un’altra cosa al Dottor Natali… Ma molto sommessamente.

  3. Anonymous said

    va bene la pillola, solo non capisco perchè si dovrebbero intasare i pronto soccorso più di come sono già

  4. Saamaya said

    ma mi facciano il piacere e vadano a parlare di rispetto da altre parti!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: