Non v’è povero quartiere che non mandi le sue schiere

April 18, 2008

Giancarlo Gentilini, vicesindaco di Treviso, dopo le elezioni:

Questa amministrazione va verso il ventennio leghista, e voi capite che il ventennio è una cosa che mi ricorda il passato, la maschia gioventù che lavorava, faceva il suo dovere e obbediva alle leggi.

Capiamo, prosindaco. Eccome, se capiamo…

6 Responses to “Non v’è povero quartiere che non mandi le sue schiere”

  1. Thomas Bernhard said

    Consoliamoci…

    Alla fine di un ventennio c’è sempre qualcuno che finisce appeso per i piedi!

  2. marina said

    ma io fra un ventennio sarò morta, cazzo!
    marina

  3. Marino said

    Quello che mi fa girare le palle non è solo questo pagliaccio tronfio e violento, ma il fatto che tra i suoi elettori c’è un sacco di gente orfana delle feste de l’Unità. In fondo si nutrono tutti di salsicce, amatriciane, polente, costicine e ottusità.

  4. Finazio said

    Ho capito persino io…

  5. steppen wolf said

    solo due parole: che schifo.

  6. Anonymous said

    te stai messo male

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: