Esemplificazioni dell’adagio "disse la vacca al mulo, oggi ti puzza il culo" /16

April 2, 2008

Dal sito di Luca Volontè:

A dire il vero però, il nome di Gesù è stato abusato negli ultimi decenni molte altre volte, per servire a molti interessi. Vegetariano, ghiotto di Coca Cola, testimonial di uno spot di una celebre marca di Hi-Fi.
(…)
Anche la rockstar Madonna si affidò a Cristo per promuovere un suo recente spettacolo: sul palco comparve con una grossa corona di spine e si legò ad una croce. Cosa non si fa pur di vendere e riciclarsi.

Dalla Stampa di oggi:

Come Wanna Marchi, come il «mago» brasiliano Mario Pacheco Do Nascimento, e come le migliaia di persone che ogni giorno vendono amuleti contro il malocchio, filtri d’amore e i numeri giusti per sbancare il Lotto, un prete fiorentino è accusato dalla Procura di associazione a delinquere finalizzata alla truffa. E che truffa. Quasi uno spettacolo. Andato in replica decine e decine di volte per otto anni, dal 2000 al 2008. Ogni volta, il sacerdote radunava un po’ di gente, due preghiere e un qualche alleluja per fare un po’ d’atmosfera, poi ecco spuntare il complice, naturalmente in preda al demonio.
(…)
Peccato che tra il pubblico don Francesco individuasse sempre una o due persone – meglio se malate o afflitte da qualche problema esistenziale – su cui esercitare la sua arte di esorcista. Solito rito, nuovo spettacolo, e un sacco di soldi: 4 milioni di euro è la cifra transitata dai conti personali di don Bazzoffi.

E’ proprio vero, Onorevole Volontè.
Cosa non si fa…

Advertisements

10 Responses to “Esemplificazioni dell’adagio "disse la vacca al mulo, oggi ti puzza il culo" /16”

  1. anonimo-italiano said

    Eh, fosse solo la truffa …
    E’ capitato che dei bambini, figli di fondamentalisti, a seguito di esorcismi, amministrati al posto di cure mediche, conducessero alla morte.
    Leggi, a esempio, questo articolo.

  2. anonimo-italiano said

    Vabbé, la grammatica del mio precedente commento è degna della Carlucci 😛
    Sorry, sono ancora ssonnato 😛

  3. sam said

    Posta in buca su metilparaben@gmail.com

    Grazie!

  4. bp said

    ot: ALLARME, CODICE ROSSO!
    Per tre volte, dico tre, al posto del tuo blog mi si è aperto il soto dell’alitalia…
    questa cosa è grave secondo me, gravissimissi

  5. astrid said

    Ciao Alessandro,
    hai @.

  6. Metilparaben said

    Non credo di aver capito. Ho…?

  7. Anonymous said

    ma ce l’avete sempre con volontè

    forse le cose che dice vi danno fastidio?

    touchè!

  8. anonimo-italiano said

    @anonimo
    più che fastidio, direi proprio ribrezzo, e a tratti mi spaventano.

  9. sam said

    hai letto, Ale?

  10. Anonymous said

    Non dovete piu’ chiamarlo Onorevole!!!!!!!
    E’ pur sempre una magra consolazione dopo queste elezioni.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: