Primato clericale

March 9, 2008

CAPITOLO 1. ASAFA POWELL

Il tipo che vedete nella foto si chiama Asafa Powell, ed è attualmente detentore del record mondiale sui 100 metri piani, con il tempo di 9 secondi e 74 centesimi. Il primato è stato ottenuto l’8 settembre 2008 durante il Grand Prix IAAF di Rieti: nella circostanza Powell è stato agevolato da un eccezionale tempo di uscita dai blocchi, pari a soli 137 milesimi di secondo.

CAPITOLO 2: IL CORRIERE DELLA SERA

Alle 11.01 di oggi, tra le news del Corriere, appare questa notizia:

CITTA’ DEL VATICANO – ”L’uomo rimane uomo con tutta la sua dignità, anche quando è un embrione o in stato di coma”: lo ha affermato stamane Papa Ratzinger a Roma, durante la messa celebrata davanti ai giovani del ‘Centro Internazionale San Lorenzo”. (Agr)

Be’, direte voi, che c’è di nuovo? Si tratta dell’ennesima ripetizione dei soliti anatemi, triti e ritriti, che in un modo o nell’altro ci capitano sotto gli occhi pressoché tutti i giorni.

Eppure, dopo nemmeno dieci minuti, sulla homepage del medesimo quotidiano online campeggia (in assoluta pole position, come se la cose rappresentasse una novità assoluta e clamorosa) il seguente titolo:

CAPITOLO 3: IL CONFRONTO

Dalla brevi considerazioni che precedono è possibile trarre alcune conclusioni di ordine comparativo.
Tanto per cominciare, sia Asafa Powell che il Corriere della Sera sono capaci di tempi di reazione eccezionalmente brevi; il che consente loro, come abbiamo potuto riscontrare, di essere i più veloci del mondo nelle rispettive aree di attività; entrambi, inoltre, rispondono alle sollecitazioni di un essere umano, che nel caso di Powell è lo starter, mentre nel caso del Corriere è Benedetto XVI.
Sin qui, ne converrete, siamo più o meno pari.
C’è da rilevare, tuttavia, che Powell ha bisogno di uno sparo, per mettere in moto i suoi riflessi straordinari; a quanto risulta con tutta evidenza dalle ultime notizie, invece, al Corriere della Sera è sufficiente molto meno: una parola, un sospiro, un colpo di tosse.
A volte, come in questo caso, perfino una scureggina.
Non c’è confronto, o sbaglio?

Advertisements

4 Responses to “Primato clericale”

  1. aleG said

    Il papa dice sempre le stesse cose, come un disco rotto (forse punta a mettere a tacere gli avversari politici semplicimente estenuandoli), ma i media le riportano ogni volta come se fossero epifanie fulminee e inaudite….

    Comunque Asafa Powell è un mito.

  2. sam said

    Intanto in Spagna, il perdente sotto gli occhi di tutti è la chiesa.
    Da noi si dibatte come una bestia morente. Diamo tempo al tempo. Le seconde generazioni di immigrati ci salveranno.

  3. rip said

    Mah, 137 millesimi…direi che un paio di centesimi si possono ancora limare (-;

  4. Marino said

    Se poi ci metti che Powell il record l’ha stabilito con ben 6 mesi di anticipo…!!! :))

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: