I’ve found a way to break through this cellophane line

February 1, 2008

Da Zenit:

E’ stato già pubblicato il programma del Congresso che la Santa Sede organizza sulla donna.
(…)
Il Congresso, attraverso un laboratorio dedicato al cristianesimo e alla promozione della donna, cercherà di analizzare sia l’apporto che donne concrete hanno dato alla Chiesa e al mondo che il contributo del cristianesimo nella promozione della donna.
(…)
Al Congresso parteciperanno 260 delegati di 49 Paesi.

Il che equivale a dire, in estrema sintesi, che si parlarà dei seguenti argomenti: scatola, contenitore, recipiente, involucro, e poi caja, kuti, кутия, boîte, capsa, schránka, æske, doos, skatolo, laatikko, kasten, kutija, κιβώτιο, קופסה, doboz, 상자, boksen, škatla, kutu, hộp, boest, rasia, bak, páholy, kotak, caixa, коробка, 盒子, pudło, hako, 箱, صُنْدوق, boks, box.
Da non perdere.

2 Responses to “I’ve found a way to break through this cellophane line”

  1. mina said

    Quante donne saranno tra i 260 delegati? Non sarà dato sapere.

  2. IL LIBERTARIO said

    “ius maris in corpore feminae”, questa la considerazione della donna nelle chiesa di ancora pochi anni fa, sono le radici cristiane in fase di recupero.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: