Fino al collo, e se possibile un’anticchia di più

January 24, 2008

Angelo Scelzo, sottosegretario del Vaticano alle comunicazioni sociali, su Repubblica:

Il Governo italiano ha ritenuto di sottolineare il suo impegno, ma è chiaro che non poteva arrivare al punto di poter assicurare una gestione di tutto l’incontro non dico pacifica ma serena. C’e una distinzione tra l’incolumità del Papa e del seguito, che certamente era salvaguardata, e la possibilità che avvenissero delle manifestazioni.

A questo punto mi auguro che la questione sia chiara a tutti:

  1. costoro si lamentano del fatto che i dissenzienti non siano stati messi a tacere, magari arrestandoli, e lo dichiarano alla stampa con disarmante candore;
  2. ciò significa, in buona sostanza, che il Papa si è rifiutato di parlare alla Sapienza perché essa insiste sul territorio di uno Stato nel quale vige la democrazia;
  3. come se non bastasse, i massimi esponenti politici di quello Stato, quasi nessuno escluso, hanno fatto a gara nel dichiararsi solidali con lui.

Per carità, nessuno faccia l’onda.

Advertisements

7 Responses to “Fino al collo, e se possibile un’anticchia di più”

  1. aleg said

    Come era la storia della tolleranza e di voltaire?

  2. rolo said

    cosi non sono capaci di fare certiSCIENZIATI che non riescono ads emergere con il loro sapere

  3. Anonymous said

    Forse le cose sono andate diversamente!!
    Il Santo Padre ha rinunciato al suo diritto di parlare alla Sapienza forse perchè in questo democratico Paese c’era qualcuno che voleva negarglielo!!!!

  4. Metilparaben said

    Il Santo Padre (il quale, sia detto per inciso, secondo me non è santo, e comunque non è mio padre) ha deciso di non andare perché non tollerava il dissenso. Lo dice il suo portavoce, non io. E questo, nel nostro paese, non è consentito ad alcuno.
    Nei paesi in cui vigono regimi teocratici magarì sì: in tal caso, parli pure colà.

  5. Anonymous said

    sotto sotto deve provare una grande invidia per i paesi islamici
    Tato

  6. Anonymous said

    Ci vuole la piena consapevoilezza del letame in cui versa la politica e l’informazione in Italia. In un altro Paese nessun parassita sarebbe mai uscito con una frase del genere per la certezza di essere sputtanato a morte per mesi su tutte le principali testate giornalistiche, fino al giornale della Barbie. Ho sempre più voglia di pestare ogni prete/suora che mi passa vicino. Mi fanno sempre più schifo!

  7. Anonymous said

    Non esageriamo!!! Ma sempre anonimi sti commenti idioti??? Invece sono perfettamente d’accordo con Tato…vorrebbero un bel regime teocratico e alle prossime elezioni magari lo avranno…o milioni d’italiani scenderanno in piazza (da oggi ho deciso che concludero tutti i miei discorsi con tale affermazione).
    Zoso.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: