Escluso il cane

November 5, 2007

Be’, forse non proprio tutti tutti, ma insomma, vogliamo spaccare il capello in quattro?

7 Responses to “Escluso il cane”

  1. Finazio said

    Grande e vero sacerdote Benzi, la voce dell’equilibrio, del rispetto e della tolleranza.

  2. Dyo said

    Ho trovato convincenti gli argomenti dell’altro sacerdote.
    Ale, Abbiamo un cane escluso in comune. 😉

  3. Leilani said

    Mi chiedo sempre perchè appena qualcuno muore diventa automaticamente un uomo onesto, puro e benevolo anche se in vita sputava cianuro…

  4. anskij said

    essendo di rimini, so bene tutta la “bonta'” che don benzi ci ha dato. una testa di cazzo cosi’ erano decenni che non si vedeva in giro.

  5. Finazio said

    Anskij, vuoi fornire anche a noi le tue succose informazioni?

  6. Anonymous said

    Vi chiedete perchè Don Benzi dopo la morte sia considerato un santo? Anskij che è di Rimini lo considerava una testa di cazzo? Ma vi siete dimenticati quello che ha fatto Don Benzi per le donne? Liberare dalla schiavitù della prostituzione forzata parecchie donne per voi forse non conta niente? Le azioni di don Benzi non sono forse più importanti di tutto quello che lui può aver detto sugli omosessuali?

  7. Buio07 said

    Mi sto lasciando prendere da ‘sto blog grandioso.
    Ne approfitto commentando qui. Da Rimini, della santità di don Benzi non è che si può dubitare. Si deve dubitare!
    Ti linko sul mio. Meriti.
    Buio
    (buio07.splinder.com)
    PS: Don Benzi era il sovrano della Comunità Papa Giovanni XXIII. Buon uomo, in genere. Un piacione che attirava simpatie e consensi, che si è dato un gran da fare per gli emarginati. Naturalmente, i suoi legami con la politica erano moooolto stretti. Suo l’assessore ai servizi sociali (bilancio: 20 milioni di euro annui, investibili in servizi sociali anche esterni); suoi molti consiglieri comunali; suo amico anche il sindaco, col quale ha pregato davanti ad una clinica abortista (qualche problema per il sindaco eletto a sinistra…); suo amico anche l’ex candidato sindaco di destra (che donava alla comunità centinaia di migliaia di euro). Il peso della sua forza si è sempre sentito, sotto elezioni. Se eri suo amico, bene. Se eri suo nemico, non è che fosse tenero. Insomma, non proprio un parroco di campagna…
    Bye

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: