Profondità demenziali

October 25, 2007

In risposta alle polemiche divampate intorno alla campagna antidiscriminazioni della Regione Toscana, il sito Cultura Cattolica non trova di meglio che proporre un’intervista al Dott. Joseph Nicolosi, psicoanalista e inventore della cosiddetta “terapia riparativa dell’omosessualità”.
Poiché un minimo di decenza è rimasta perfino a un laicista come me, mi astengo dal riportarvela integralmente e mi limito ad alcuni, significativi stralci:

Alcune persone sono nate con un deficit dell’attenzione, cecità o sordità, ritardo mentale, handicap fisici o con il gene della schizofrenia. Ma se anche sono nati in quel modo, noi non diciamo che Dio li ha fatti in quel modo e che devono essere così.
(…)
Implicitamente si sostiene che qualsiasi tipo di amore tra due persone sia sano e buono. Questo vorrebbe dire che non si deve giudicare l’amore di un pedofilo per un bambino, o l’amore di una donna sposata per il marito di un’altra donna.
(…)
In realtà la nostra identità più profonda non può mai essere omosessuale; allo stesso modo la nostra identità più profonda non può mai essere quella di un alcolista, di un sadomasochista o di un marito violento.

A quanto pare, invece, la nostra identità più profonda può essere quella di un coglione.
Chissà, magari c’è qualche terapeuta che se ne occupa.

Advertisements

8 Responses to “Profondità demenziali”

  1. Uyulala said

    propongo, per l’occasione, un nuovo tipo di evento: il V-Year

  2. Nicola Andrucci said

    sono considerazioni da criminale! credo che cose simile le abbiano dette Hitler e pochi altri.

  3. Leilani said

    Trasuda razzismo in ogni parola… però ci ama!

  4. The English Man said

    non c’è limite alla stupidità… spero vivamente che qualcuno scopra il gene dell’omosessualità visto che è scientificamente provato che l’omosesualità esiste anche tra gli animali e sicuramente non è un disordine comportamentale.

  5. franco said

    Non si può sempre giustificare tutto e tutti. Persona, frasi e pensieri da censurare. Indichiamolo a gran voce come socialmente pericoloso. Grazie dello spazio. un saluto. newkid (lineaneuronica.splinder.com)

  6. Weissbach said

    “Gene della schizofrenia”???
    Ma io piuttosto ti divento lisenkoista!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: