Ricordi profondi

October 12, 2007

Dal sito dell’agenzia di notizie cattolica Zenit:

Il Cardinale Angelo Sodano, Decano del Collegio cardinalizio, si è recato in Cile per il 20° anniversario della visita di Papa Giovanni Paolo II nel Paese e il centenario della nascita del Cardinale Raúl Silva Enríquez, grande sostenitore dei diritti umani. Il ricordo della figura di Papa Wojtyla “è veramente profondo fra quelle popolazioni”, ha osservato il Cardinale.

Non stento a crederlo.

Advertisements

4 Responses to “Ricordi profondi”

  1. Anonymous said

    Per maggior obiettività bisognerebbe ricordare che Giovanni Paolo II era andato a trovare il dittatore Pinochet nel corso delle trattative del pontefice stesso volte a scongiurare il rischio, allora forte, di una guerra tra il Cile e l’Argentina per il possesso delle isole del canale di Beagle. Quindi il Papa non si era certo mosso per dare sostegno ad una dittatura ma bensì per evitare una guerra.

  2. AleG said

    Caro anonimo, visto che ti piace l’obiettività, ti riporto uno solo tra i milioni di possibili esempi delle gravi collusioni tra santa romana chiesa e i fascismi di tutto il mondo e tutte le epoche. Tanto per limitarsi a Pinochet, te ne riporto uno a caso, e di certo uno dei piu’ lievi.
    tanti saluti obiettivi

    18 febbraio 1993: la privatissima ricorrenza delle sue (di Pinochet) nozze d’oro viene allietata da due lettere autografe in spagnolo che esprimono amicizia e stima e portano in calce le firme di papa Wojtyla e del segretario di Stato Angelo Sodano. «Al generale Augusto Pinochet Ugarte e alla sua distinta sposa, Signora Lucia Hiriarde Pinochet, in occasione delle loro nozze d’oro matrimoniali e come pegno di abbondanti grazie divine», scrive senza imbarazzo il Sommo Pontefice, «con grande piacere impartisco, così come ai loro figli e nipoti, una benedizione apostolica speciale. Giovanni Paolo II.”

  3. Finazio said

    Spero si ricorderanno di portare un fiore sulla tomba del dolce Augusto.

  4. ricky said

    E spera e spera, un uomo arriverà
    L’immagino in strada, nei cortei, fra noi
    Aver paura, piangere
    Cercare i figli morti per lui

    E l’uomo in bianco scese dal cielo
    Ma era al di là dalle barricate
    E l’uomo in bianco vide la morte
    Ma era di là dalle barricate

    Santiago del Cile
    Padre, tuo figlio dov’è?
    Santiago del Cile
    Io no lo vedo più
    Natale di sangue
    No, non lo scorderò

    E spera e spera, il Papa arriverà
    L’immagino in strada, nei cortei, fra noi
    Gridare forte, combattere
    Sacrificarsi per chi crede in lui

    E l’uomo in bianco scese dal cielo
    Ma era al di là dalle barricate
    E l’uomo in bianco vide la muerte
    Ma era al di là delle barricate
    E dittatura e religione fanno l’orgia sul balcone
    E dittatura e religione fanno l’orgia

    Santiago del Cile
    Padre, tuo figlio dov’è?
    Santiago del Cile
    Io no lo vedo più
    Natale di sangue
    No, non lo scorderò

    Vangelo, pistola
    Dimmi la pace qual è?
    Santiago del Cile
    Padre, tuo figlio dov’è?

    Santiago del Cile
    Io no lo vedo più
    Natale di sangue
    No, non lo scorderò
    Vangelo, pistola
    Dimmi la pace qual è?

    Santiago (Litfiba)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: