Offensiva terminale

June 12, 2007

Paola Binetti su Avvenire di oggi:

«Di una legge non c’è nessun bisogno. Qualora si volesse proprio regolamentare le dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario, bisogna prendersi tutto il tempo necessario per evitare ogni ambiguità, per evitare che il provvedimento anche in modo surrettizio apra la strada all’eutanasia passiva».

Eugenia Roccella, sempre su Avvenire di oggi:

«Ma se è importante assicurare la libertà di rifiutare la cura, come prevede la Costituzione, bisogna ricordare che è necessario applicare un sistema di garanzie e di cautele che non lascino adito al minimo dubbio, alla minima ombra. Perché l’errore in questo campo e senza rimedio, e si chiama omicidio».

I segnali mi sembrano incontrovertibili: dopo l’affossamento della procreazione assistita, della ricerca scientifica e delle unioni civili, è ufficialmente iniziata l’opera di insabbiamento del testamento biologico.
Non c’è che dire: quando si tratta di demolizioni, questa gente non si batte.

6 Responses to “Offensiva terminale”

  1. anonimo2 said

    Aborto, trema.

    Stiamo arrivando.

  2. Anonymous said

    Per le scelte di fine vita, come per la procreazione assistita, e come per la eventuale proibizione dell’aborto, queste facce da c*lo dimenticano sempre, nei loro bei discorsi, che questi divieti valgono solo per i poveracci: infatti chi ha i soldi può in ogni momento prendere l’aereo o l’auto (blu?) e recarsi in Svizzera, Olanda, Spagna, o in qualsiasi altro paese LIBERO per acquistare questi servizi in contanti, senza che qui in Vatitalia nessuno abbia alcunchè da ridire. Ciò che conta, è tenere il popolino schiacciato sotto il tallone dell’ignoranza, della paura, della superstizione e delle leggende religiose, per poterlo controllare POLITICAMENTE.

    Ti saluto Alessandro, e grazie per quello che fai.

  3. Finazio said

    Proporrei alla chiesa di istruire un nuovo processo contro Galileo. Il primo si è concluso troppo a favore dell’imputato. Peccato non poter ribruciare Giordano Bruno.

  4. Gianni said

    Entro un anno comincerà l’attacco alla legge sull’aborto, poi si passerà al divorzio.
    Scommettiamo?

  5. anonimo2 said

    eh gianni, anche meno mi sa…

  6. Alessandro Capriccioli said

    @anonimo2-> sussulta, altro che tremare…

    @anonimo-> grazie a te. condivido tutto.

    @finazio-> hanno bruciato luca coscioni, ci hanno provato con piero welby, i prossimi sul rogo sono riccio e nuvoli.

    @gianni-> a me lo dici? e dire che ai tempi del referendum la gente mi rideva dietro, quando lo dicevo…

    @anonimo2-> ecco, appunto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: