Paese mio, che stai sulla collina

April 28, 2007

Giuseppe Betori, segretario della CEI:

«Garantire il matrimonio significa garantire il futuro del Paese».

Se per Paese intendeva il Vaticano, come dargli torto?

Advertisements

4 Responses to “Paese mio, che stai sulla collina”

  1. giulia said

    Sì, l’ho sentito oggi al telegiornale … Ma quando finirà questa “commedia”? Io sono ai limiti della tolleranza.

  2. Alfredo said

    Dunque, prossimo Referendum :

    Cattolico vota si

    Ateo vota no

    Agnostico chi si astiene .

    Sarà mai possibile ?

  3. galatea said

    E il seguito: “disteso come un vecchio addormentato” allora, è una metafora di Ratzinger?
    Bacioni.

  4. Alessandro Capriccioli said

    @giulia-> beata te. io li ho superati da un pezzo.

    @alfredo-> mah.

    @galatea-> altro che addormentato, questo ci distende tutti, a noi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: