Credere, obbedire, bloggare

April 26, 2007

La curiosità mi ha colto dopo aver letto un fantastico post sulla vicenda: vuoi che il buon Grillo, che ieri rigurgitava maledizioni contro i pirati della strada, non abbia mai fatto cenno, in uno dei suoi comizi virtuali, all’incidente automobilistico che lo ha visto protagonista anni orsono?
Così sono andato a frugare nel suo blog, non tanto per cavarne, a mia volta, un post (quando le cose sono dette così bene non c’è costrutto a tornarci sopra), quanto per togliermi lo sfizio di verificare il tono prescelto dal profeta della blogosfera per raccontare l’accaduto.
Il post, ovviamente, c’era, e chi ne avesse voglia può leggerlo qua; io mi limito a segnalarne l’incipit:

Io, Beppe Grillo, ne ho piene le tasche di dovermi giustificare.
Oggi vi dirò delle cose su di me, sulla mia vita privata, su alcune illazioni.
Lo faccio oggi e poi basta.

Eccolo qua, il tono, neretti compresi.
Non è, a dire il vero, un tono da profeta.
E’ un tono da duce, e gli adoranti commenti in calce hanno tutta l’aria di tante manine alzate.
Se avanza, seguitelo; se indietreggia, uccidetelo; se lo uccidono, vendicatelo.
Contenti loro…

Advertisements

6 Responses to “Credere, obbedire, bloggare”

  1. calliphora said

    A me Beppe Grillo sta sul cazzo. Lui e tutti quelli che pendono dalle sue labbra pensando che questo li renda più sgaggi degli altri.
    Populista è l’unica definizione possibile.

  2. Piccola Giulia said

    Ma avesse almeno la testa
    per fare il Duce!
    A me sembra più un predicatore
    o un collega di Wanna Marchi :-/
    Ciao Ale!

  3. Alessandro Capriccioli said

    @calliphora-> ce ne sono molte altre; abbastanza da indire un concorso. 🙂

    @piccola giulia-> temo che ce l’abbia, la testa per fare il duce…

  4. Anonymous said

    Cazzarola finalmente qualcuno che ragiona!!
    E che ne dite dell’accoppiata Grillo-Montanari… sentite questa, io che sono pure uno convinto di sinistra ho postato alcuni commenti sul blog di Franca Rame mettendo in dubbio (cosa che fanno in molti, pure tra i “grillini”) le teorie su nanoparticelle e affini e i modi con cui vengono presentate… insomma per farla breve mi hanno buttato fuori con dura reprimenda e minaccia niente meno che di denuncia!!! Insomma il Grillo-Wanna Marchi sostiene la Wanna Marchi della scienza Montanari, moglie & C (quest’ultima ormai inattaccabile in quanto autonominatasi esperto mondiale in nanomalattie e consulente fissa di qualsiasi governo italiano)…..e guai a chi osa mettersi in mezzo!!! Alberto mailbox610@gmail.com

  5. Actarus said

    Può darsi che il tono sia quello del dittatore ma più che lui mi stupisce chi scrive i commenti nel suo blog.
    Grillo è un grande, almeno è l’unico in Italia a dire certe cose ed a informarsi anche sui fatti più banali, ma non è giusto dargli del dittatore. Lui usa il tono che più lo aggrada se poi la gente che lo legge e commenta i suoi post lo venera come un dio, allora sono solo probblemi loro. Se sono così privi di carattere e personalità da doversi sentire in dovere di specchiarsi nelle parole di un comico allora meritano di essere didattoriate.

  6. Alessandro Capriccioli said

    Anche questo è vero.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: