April 19, 2007

Una nuda coscienza che dà luce
agli errori che può fare un uomo
che non è divenuto uomo – e quindi
per condanna innocente: ecco quanto,
nella mia infanzia, posso avere di umano.
Sconta in spietate e inutili esperienze
l’inesperienza chi in essa resta impuro.

Pier Paolo Pasolini, Poesie Disperse

5 Responses to “”

  1. Petite Julie said

    Decisamente forte..
    Grazie..

  2. Marino said

    Che si può aggiungere a Pasolini? Al limite, paradossalmente, gli si può solo togliere e qualcuno mi pare che gli abbia già tolto molto, troppo.

  3. Alessandro Capriccioli said

    @petite julie-> molto, molto forte.

    @marino-> ahimè, è così

  4. Dyotana said

    Mah, ci sono parole che vanno lette e basta. Lette e assimilate. Poi messe in circolo come nutrimento.

  5. Alessandro Capriccioli said

    Più e più volte.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: