Gioco dell’oca clericale

February 26, 2007

Regole del gioco
Lanciare due dadi e avanzare di tante caselle quanto indicato dalla somma ottenuta: nelle caselle speciali seguire le istruzioni riportate qui di seguito.

5. Prodi toglie i Di.Co. dal programma del Governo ma dice che non è vero: andate indietro di 2 caselle.
6. Calderoli vi dà del cavallo di troia, e se siete femmina vi dà della troia senza cavallo: tornate al via.
9. La Gardini ha la vescica piena e non ce la fa proprio a farla se siete là che guardate: indietro di 3 caselle.
14. Livia Turco nutre profonde riserve su come siete assistiti in famiglia e vuole venirvi a trovare a tutti i costi: scappate indietro di 4 caselle.
18. Ruini vi accusa di disgregare la famiglia, senza specificare quale: tornate al via.
19. Cossiga vi denuncia per omicidio del consenziente: per non commettere un omicidio di dissenziente, tornate indietro di 2 caselle.
23. Luca Volontè apre bocca e sciorina cinque errori grammaticali nelle prime quattro parole: indietro di 3 caselle.
26. Ferrara minaccia di fare il vostro nome alla CIA: e voi, anche in ossequio alla rima, tornate al via.
27. Lozano Barragan biascica qualcosa sull’uso preservativo: nel tentativo di interpretare il suo accento alla Julio Iglesias, scivolate indietro di 5 caselle.
29. Marcello Pera tenta di spiegarvi il suo concetto di laicità: prima che sopraggiungano i conati, tornate indietro di 1 casella.
31. Giovanardi non apre bocca, ma basta guardarlo per tornare indietro di 6 caselle.
32. Rutelli vi accoglie gridando lo slogan “Sulla vita non si vota”: voi invece correte a votare sì, ripartendo dal via.
33. Luigi Bobba vuole assolutamente scrivervi una lettera in cui spiegarvi le ragioni per continuare a torturare ogni malato terminale: date un indirizzo falso e volate indietro di 3 caselle.
41. La Russa vi accusa di strumentalizzare i dadi, la pedina e l’intero gioco dell’oca, oca compresa: tornate indietro di 4 caselle a riflettere.
42. Buttiglione vi spiega le analogie tra omosessuali e pedofili: predete i sensi e vi ritrovate al via senza ricordare perché.
45. Cesa sorride, e tanto basta: atterriti, tornate indietro di 1 casella.
47. Fausto Bertinotti ci tiene a comunicarvi che si sente felice quando, a messa, scambia un segno di pace con il vicino di banco: il rinculo vi proietta indietro di 7 caselle.
50. Gasparri cerca di convincervi a colpi di crocifisso che il medesimo non deve essere rimosso dalle aule scolastiche e giudiziarie: malconci, andate indietro di 2 caselle.
52. Francesco Paolo Casavola apre bocca e vi fa rimpiangere Francesco D’Agostino: riflettendo sull’adagio secondo il quale il peggio non è mai morto, tornate al via.
53. Mastella promette battaglia nell’iter parlamentare sui Di.Co.: ricordandogli che quell’iter non avrà mai luogo, retrocedete cristianamente di 4 caselle.
54. Mantovano rileva il vostro desiderio di abrogare la legge 40 ma rilancia proponendo l’abrogazione della 194: storditi dai numeri, tornate indietro di 5 caselle.
55. D’Agostino vi accusa di adoperare scarsa delicatezza nell’affrontare il dolore umano: tornate al via in punta di piedi.
58. Paola Binetti vi ricorda che il gioco dell’oca non è nel programma del Governo, e quindi, oltre a non poter essere giocato, non può formare oggetto di fiction televisiva: indietro di 4 caselle.
59. Rosi Bindi sottolinea che nel programma dell’unione non è scritta la parola gioco dell’oca, ma la sigla Gi.Vo.Co. (Gioco con Volatile da Cortile): il risucchio della siglia vi spedisce indietro di 3 caselle.
64. Gianfranco Fini afferma che, poiché non siete capaci di intendere e volere, non potete lanciare i dadi, né soprattutto chiedere che qualcuno li lanci per vostro conto: inconsciamente, tornate al via.
68. Pedrizzi vi mena, senza tanti fronzoli: l’ultimo cazzotto vi fa scivolare indietro di 3 caselle.
71. Il Cardinal Bertone vi propone un ingaggio nella squadra di calcio del Vaticano: tornate indietro di 2 caselle per confessarvi e iniziare gli allenamenti.
72. Fassino vi assicura che il Governo non ha abbandonato il disegno di legge sulle unioni di fatto: l’improvvisa crescita del suo naso appuntito vi spinge vorticosamente all’indietro fino al via.
77. Andreotti vi spintona e vi fa cadere, aggiungendo immediatamente di non averlo fatto apposta: il ruzzolone vi manda indietro di 3 caselle.
81. La Carfagna vi accusa di sterilità costituzionale spingendovi indietro a colpi di reggiseno a balconcino: storditi, riparate 1 casella indietro.
82. Umberto Bossi vi ricorda l’importanza della famiglia rappresentata nel presepe, invitandovi nel contempo a interpretare la parte dell’asinello: rifiutate gentilmente, incamminandovi insieme ai pastorelli 4 caselle indietro.
86. Casini vi attacca un pippone su quanto sia stato doloroso separarsi dalla propria famiglia con radici cristiane, accusandovi nel contempo di voler distruggere quella degli altri: confusi, andate indietro di 1 casella.
89. Ratzinger sorride, ce l’avevate quasi fatta eh? Cristianamente, vi precipita con un anatema fino al via. Senza funerali religiosi.

Advertisements

2 Responses to “Gioco dell’oca clericale”

  1. AleG said

    Eccellente!

  2. pm said

    complimenti, linkato!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: